Il tuo brand sul web: i consigli pratici per partire

Come sfruttare il web? Cominciamo dal piano di marketing

I canali digitali sono un’ottima opportunità per chi vende alimenti sia tramite la GDO che tramite la vendita diretta, ma occorre conoscerli per poterli usare al meglio. Prima di impiegare risorse ed investire in azioni ti consigliamo di pensare ad una strategia e delinearla in un piano di marketing.

Un piano di marketing è l’insieme delle attività da svolgere per promuovere un’azienda o un prodotto. Non entriamo troppo nel dettaglio ma è importante che tu capisca che è importante la strategia prima degli strumenti.

Anche se il tuo prodotto è buono o ha vinto premi, non basta per acquisire nuovi clienti online. Se davvero vuoi raggiungere nuovi acquirenti per il tuo prodotto devi preparare un piano di marketing in cui definisci il tuo budget e quali sono le azioni che intendi intraprendere. La regola generale che ti consigliamo di adottare è che prima devi farti conoscere e poi migliorare i processi di acquisto. Che senso ha investire tutto il tuo budget sin dall’inizio in un e-commerce se il tuo prodotto non lo conosce ancora nessuno?

Facciamo un esempio concreto: Sei un produttore di olio di alta qualità o di birra artigianale o di farine speciali, oppure vuoi lanciare un nuovo prodotto salutare e buono; in tutti i casi è valida la stessa regola e cioè il tuo piano di marketing deve prima di tutto prevedere delle attività che permettano di far conoscere il tuo prodotto.

Nel tuo piano di marketing non devono mancare delle azioni che mirino a costruire il tuo brand o aumentarne la popolarità attraverso il web e delle azioni che migliorino la customer experience. Non basta acquisire un cliente che per giunta cosata tantissimo, ma bisogna fare in modo che lo stesso cliente continui a comprare da te; devi puntare infatti su tutte le attività che facilitano la scelta, l’acquisto e soprattutto il riacquisto dei prodotti. Ma della customer experience ne parleremo nelle prossime lezioni.

Ok farsi conoscere, ma dalle persone giuste!

Presta attenzione: per fare un piano di marketing prima di tutto è necessario conoscere pienamente il proprio cliente tipo. Pensi sia banale e scontato? Fidati è di fondamentale importanza e purtroppo spesso viene sottovalutato. È talmente importante che la scelta dei canali da usare dipende dal tuo cliente tipo. I canali che sceglierai dovranno rivolgersi esattamente a lui. Per farti comprendere l’importanza ti raccontiamo la nostra esperienza da cui puoi prendere suggerimento:

Wikonsumer.org si rivolge ai consumatori moderni, quelli che prediligono prodotti di qualità e produttori responsabili. Consumatori che prima di guardare il prezzo guardano l’etichetta. Da subito ci siamo chiesti: chi è questa gente? Avevamo bisogno di conoscerla appieno prima di impostare il nostro piano di marketing.

Abbiamo fatto delle prime ricerche su Google da cui sono emersi numerosi studi di settore che attestano che il 78% degli Italiani cerca informazioni sui prodotti alimentari sul web. Altri studi ci hanno permesso di scoprire che la loro principale fonte di informazione è Google, che i consumatori moderni sono persone attente alla qualità dei prodotti, alle proprietà e alle controindicazioni degli alimenti; vogliono conoscere i produttori e il prodotto essere sicuri di cosa stanno acquistando. Sono persone attente all’alimentazione perché hanno uno stile di vita green oppure che per etica scelgono diete vegane o vegetariane oppure hanno particolari problemi di salute o intolleranze o semplicemente ricercano prodotti di eccellenza perché attratti dall’alta cucina.

Così li abbiamo suddivisi per target e per ognuno abbiamo annotato i principali interessi. Per fare questo ad esempio abbiamo analizzato numerosi gruppi Facebook (gruppi su intolleranza, su consumo consapevole, vegani, enogastronomia,ecc…) e altrettanto numerosi commenti in specifici blog ed alla fine abbiamo effettuato un vero e proprio identikit del nostro utente tipo.

Focalizzati su una nicchia proporzionale al tuo budget

Se pensi che vendere alimenti online possa essere un ottimo affare va benissimo, ma non credere che sia semplice. Fermati e capisci come investire bene i tuoi soldi a prescindere che siano 100€ o 10.000€ al mese: 10 mila sono pochi per un segmento da 60 milioni di persone e 100 sono troppi per 1000 persone. Con questo vogliamo dirti che oltre targetizzare al meglio il tuo cliente, devi capire che budget sei disposto ad investire per raggiungerlo. Se queste informazioni ti sono chiare, puoi provare a scegliere su quali canali investire per raggiungere maggiori persone in target al miglior costo.

Farsi conoscere attraverso il web: Come fare?

Come già ti abbiamo spiegato, prima di puntare a vendere i tuoi prodotti devi prima farli conoscere al giusto pubblico, è importante che si parli online del tuo prodotto: tu devi parlarne e gli altri devono parlare di te. Per partire devi riuscire ad avere visibilità online, quella giusta! Stai pensando che la visibilità non seva a niente?

Allora pensaci: quanto saresti disposto a pagare per avere una visibilità di mezzo milione di visitatori giusti all’anno? Questo per farti capire che se riesci ad entrare nei canali adeguati la visibilità online ha un peso molto importante. Anche Wikonsumer.org all’inizio, nel suo piano di marketing preparato nel 2016, ha adottato la stessa strategia: si è fatto conoscere investendo su portali e progetti editoriali importanti sul web per avere visibilità.

Sono sicuramente da mettere nell’elenco delle azioni da intraprendere per farti conoscere:

  • la presenza sui giusti portali web

  • una corretta presenza su Facebook

Nella lezione di oggi cercheremo di imparare a riconoscere quali sono i siti giusti in cui investire, nella prossima ti spiegheremo come essere presente su Facebook per farsi conoscere.

Se il tuo prodotto non è direttamente conosciuto grazie ad altri canali che lo fanno cercare per “nome” (tv, radio, stampa), l’unico modo per essere trovato è attraverso i motori di ricerca tra cui il principale è Google. Sì, certo, anche attraverso un’attività di comunicazione via social media, ma attenzione è bene che tu comprenda la differenza tra i due: chi ti trova grazie ad un’ottima comunicazione via social media non necessariamente sta cercando quello che tu gli stai mostrando, per cui il grado di interesse e di attenzione è minore rispetto a chi sta cercando ad esempio “miglior olio extravergine” sui motori di ricerca e legge con attenzione i primi risultati.

Va da sé che individuare i giusti portali web in cui investire per farsi conoscere è davvero molto importante. Esistono tanti siti e blog che parlano di food e che ti danno la possibilità di poter parlare del tuo prodotto, che danno la possibilità di navigare le differenti etichette ma quali sono quelli giusti? Su quali è bene investire il proprio tempo e le proprie risorse? La risposta è semplice devi scegliere quelli che ti permettono di intercettare le ricerche delle persone interessate al tuo prodotto rispondendo in maniera esaustiva. Saranno questi i portali che ti daranno maggiore e migliore visibilità sul web.

Ovviamente chi intercetta l’80% degli utenti che effettuano le ricerche sono i portali che riescono ad essere presenti nella prima pagina dei motori di ricerca perché non soltanto si indicizzano ma anche si posizionano.

L'indicizzazione di un sito internet è il modo in cui il sito viene acquisito e interpretato dai motori di ricerca e quindi compare nelle loro pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti web.

Il posizionamento è invece un'azione volta a determinare che un sito compaia in una specifica posizione nelle pagine di risposta dei motori (cioè nelle prime posizioni).

Consigli pratici per riconoscere i siti in cui investire

Ti spieghiamo ora un modo semplice e a costo zero per comprendere su quali portali investire, per farlo facciamo l’esempio del burro vegetale. Se tu fossi un produttore di un nuovo burro vegetale e volessi far conoscere il tuo prodotto online, per selezionare i portali in cui investire devi:

  • scrivere su Google ad esempio “burro vegetale” (lo stesso vale per qualunque altro prodotto)
  • in basso troverai le principali ricerche correlate alla parola chiave “burro vegetale”, scegli quella di tuo maggiore interesse come ad esempio “burro vegetale marche” e scrivila su google
  • analizza i vari siti che compaiono nella prima pagina
  • cerca di capire quali affrontano le tematiche legate al tuo prodotto in maniera più completa rispetto alle ricerche delle persone. È su di loro che ti consigliamo di investire per avere visibilità sul web!

Ti consigliamo vivamente inoltre di seguire anche questi preziosi trucchetti del mestiere:

  1. Esegui la procedura indicata dal cellulare e non dal computer (l’80% delle ricerche oggi giorno viene fatta da li)
  2. Evita ovviamente i siti dei competitor
  3. Prediligi i siti che non pagano per essere posizionati nella prima pagina di Google ma che puntano ai contenuti di qualità. Investire su di essi è più affidabile in quanto la loro presenza sul web è certa; se un sito smette per un motivo qualunque di pagare Google, automaticamente anche tu non sarai più sul web
  4. Per un sito che punta al posizionamento organico è più semplice indicizzarsi su tutte le tematiche
  5. Evita i siti di ricette, rischi di farti conoscere da persone interessate alle ricette e non ai prodotti
  6. Prima di affidarti ad un sito fai una piccola ricerca su quest’ultimo e capisci chi è e quanto è autorevole. Digita il suo nome su Google, guarda se testate nazionali parlano di lui e quanto è importante.

E ricorda, i contenuti dei siti a cui ti affidi per farti conoscere, non devono avere lo scopo di vendere qualcosa, ma di informare e/o fornire una soluzione in risposta alle ricerche delle persone.

Wikonsumer.org ad esempio, per inidicizzarsi e posizionarsi tra i primi risultati, nel suo piano di marketing, ha puntato sulla SEO (Search Engine Optimization o Ottimizzazione per i motori di ricerca) e sui contenuti di altissima qualità.Questa è una garanzia per qualunque produttore intenda farsi conoscere sul web, valida per qualsiasi alimento.

Nella prossima lezione ti spiegheremo come utilizzare al meglio Facebook per far conoscere il tuo prodotto al giusto pubblico, dandoti dei piccoli e semplici trucchetti per ottimizzare i tuoi investimenti!

Hai dubbi?

Compila questo modulo per essere subito contattato.

Commenti
0 discussioni attive
Nuovo Commento